LaPresse

Ennesima sconfitta per Golden State al cospetto degli Hornets, Gallinari vince il derby con Melli mentre Philadelphia sbanca Portland

Emozioni e spettacolo nella notte NBA, cominciata in anticipo con il derby tutto italiano tra Gallinari e Melli andato in scena alla Chesapeake Energy Arena di Oklahoma. Sono i Thunder a prendersi il successo al cospetto dei Pelicans, stesi con il punteggio di 115-104 al termine di una battaglia davvero entusiasmante.

LaPresse/Belen Sivori

La sfida azzurra la vince nettamente il Gallo, che piazza 16 punti e 4 rimbalzi in mezz’ora di partita, al contrario di Melli che si ferma a 4. Successo interno anche per i Pistons, che sfruttano la grande giornata di Drummond per stendere davanti al proprio pubblico i Brooklyn Nets. Denver invece viola il parquet degli Orlando Magic, a cui non bastano i 21 punti di Vucevic. Niente da fare per i Grizzlies al cospetto dei Phoenix Suns, al secondo successo consecutivo dopo quello ottenuto contro Golden State. I Milwaukee Bucks sorprendono i Toronto Raptors al Fiserv Forum, Pazzesca la serata di Giannis Antetokounmpo, che mette a referto 36 punti in 36 minuti, conditi anche da 15 rimbalzi e 8 assist. Per i Raptors non bastano i 36 di Lowry per evitare la sconfitta. Vittoria esterna per Minnesota in casa dei Wizards, mentre Golden State continua il proprio momento negativo, cedendo davanti al proprio pubblico a Charlotte. Senza l’infortunato Curry, gli Warriors cedono 87-93 agli Hornets, che sorridono con la coppia Bacon-Rozier. Emozioni e spettacolo infine tra Portland e Philadelphia, con gli ospiti che si impongono di misura con il risultato di 128-129. Ai Blazers non bastano i 33 punti di Lillard, incapace di arginare da solo la rimonta degli avversari, che fanno festa nel finale con Horford e Harris.