Valerio Portelli/LaPresse

Matteo Salvini torna a commentare gli insulti razzisti a Balotelli in Verona-Brescia: il leader della lega contrario alla convocazione dell’attaccante in Nazionale come ‘messaggio antirazzista’

Gli insulti razzisti rivolti a Mario Balotelli durante Verona-Brescia sono diventati anche argomento di dibattito politico. Hanno fatto particolarmente discutere le dichiarazioni di Matteo Salvini, sempre chiamato in causa in merito alle questioni legate al razzismo. “Il presidente della Federcalcio Gravina faccia il suo lavoro e lasci che l’allenatore faccia il suo“, ha spiegato Salvini in merito alla possibilità di convocare in Nazionale Balotelli al fine di lanciare un messaggio contro il razzismo.”In Italia ci sono tanti giocatori migliori di Balotelli e non spetta al presidente della Figc decidere chi gioca e chi no“, ha aggiunto il leader della Lega concludendo: “per me Balotelli non è un modello“.