Leonardo
Spada/LaPresse

Leonardo a ruota libera in difesa del PSG: la risposta a Platini e quella a Zidane, passando per il possibile riscatto di Icardi

Il PSG supera di misura il Club Brugge e archivia il passaggio agli ottavi di Champions League, il risultato minimo per un club così ricco e potente, voglioso di essere protagonista oltre i confini francesi.

AFP/LaPresse

A proposito di francesi… nelle ultime ore si è scatenata una vera e propria polemica che ha visto Platini attaccare duramente la squadra capitolina, colpevole di avere troppi stranieri in squadra mossi solamente dai soldi. ‘Le Roi’ ha messo nel mirino anche Mbappè, ancora troppo grezzo tecnicamente per essere considerato un grande campione. Leonardo, ds del PSG, ha risposto al fuoco: “non è la prima volta che Platini ci critica. L’aveva fatto anche otto anni fa. Non voglio pensare al razzismo. Il calcio ormai è diventato internazionale, non si guarda al passaporto. Il Psg è un grande club che vuole vincere. Forse Platini è solo invidioso perché Mbappé è francese e uno dei migliori al mondo”.

PRESSINPHOTO/LaPresse

Restando in tema Mbappè, Leonardo risponde anche a Zidane e alle sue dichiarazioni su un possibile arrivo dell’attaccante al Real Madrid: “mi dà un po’ fastidio che Zidane parli di un giocatore di un’altra squadra. Non è neppure la prima volta. Ora basta. Con tutto il rispetto per Zidane, stiamo parlando di uno dei migliori al mondo che ha due anni e mezzo di contratto con noi. Certo poi tutti parlano, allenatori con giocatori e agenti, ma quando diventa una cosa pubblica non va bene. Altrimenti anche noi cominciamo a parlare e allora diventa un casino. Preferisco si porti rispetto per i club. Tutti vogliono Mbappé ma nessuno può permetterselo. Ha un contratto con noi. Il rinnovo è una possibilità perché Mbappé è ambizioso quanto noi”.

Credits: Instagram @Mauroicardi

Conclusione sul possibile riscatto di Mauro Icardi: “di gol ne deve segnare ancora prima di pensare al riscatto. E’ presto per parlarne ma mi piace che abbia detto di voler fare di tutto per convincerci. E si vede che sta facendo di tutto. Penso sia bello che un giocatore abbia un obiettivo. La strada è ancora lunga per tutti. Adesso è il momento di fare. Poi vediamo che succede”.