zaytsev

La formazione di Giani conquista la quinta vittoria in cinque partite di Superlega, superando nettamente Latina

Un PalaPanini con oltre 4.200 spettatori accoglie il quinto appuntamento di Superlega tra la Leo Shoes Modena di Giani e la Top Volley Latina di Tubertini. La Leo Shoes parte con la diagonale Christenson-Zaytsev, in banda ci sono Bartosz Bednorz e Matt Anderson, al centro Holt-Mazzone, il libero è Salvatore Rossini. La Top Volley Latina parte con la diagonale Sottile-Patry, in banda Van Garderen-Karlitzek, Rossi-Szwarc al centro e libero Cavaccini.

Il primo set parte molto equilibrato, con le squadre che si portano subito sull’8 pari. Piazza un primo break Latina, 9-11. Il parziale prosegue punto a punto in perfetto equilibrio, poi Modena fa il break con il muro di Matt Anderson,19-17. Il primo set si conclude a favore dei padroni di casa, 25-22, con Bartosz Bednorz che attacca col 75% e un’ottima performance di Micah Christenson.

Nel secondo set la Leo Shoes parte forte e si porta subito sul 6-3, poi scappa via con una lunga serie al servizio di Anderson, è 9-3. I padroni di casa volano, 16-7 con Kaliberda in campo per Bednorz. Ace di Anderson ed è 20-9, cambia la diagonale gialloblù con Salsi-Pinali per Christenson-Zaytsev. L’errore al servizio di Latina chiude il secondo parziale 25-14. Un sontuoso Matt Anderson chiude il set con cinque punti di cui 3 ace e il 100% in attacco.

Nel terzo set Latina si porta subito avanti 1-4. Due ace del Capitano Ivan Zaytsev riportano il parziale in equilibrio 12-12. Latina continua a rendersi insidiosa ed è 15-18 per gli ospiti, poi 18-20. Ace di Zaytsev e la Leo Shoes si porta 20-20, poi 22-23 per Latina in un finale di set tiratissimo. Ace di Micah Christenson, è 25-24 per i gialli, poi 26-26. L’ace di Anderson chiude il set 28-26 e 3-0 il match.

Micah Christenson (Leo Shoes Modena): “Latina è una squadra forte con giocatori che possono fare la differenza. Matt ha fatto una grande partita soprattutto al servizio. La partita di domenica sarà diversa dalla supercoppa, loro hanno iniziato a giocare con Ghafour e hanno un modello di gioco diverso.”

Matt Anderson (Leo Shoes Modena): “Il nostro sistema è questo, spingere tanto in battuta e giocare bene muro/difesa, se riusciamo a farlo abbiamo ottime chance di vincere contro chiunque”

Andrea Giani (Leo Shoes Modena): “Abbiamo giocato contro una squadra molto ostica: la cosa che mi rende più felice è aver vinto due set punto a punto dove c’era da lottare su ogni punto. Nel primo set, quando la battuta non ci ha portato i soliti frutti, siamo stati bravi a vincerla con muro e difesa, nel secondo è stata invece la battuta a spaccare il set. Nel terzo siamo stati bravissimi a non mollare e costruirci il recupero negli ultimi punti, facendo dei cambi palla per nulla scontati. La partita di domenica? Sicuramente dovremo mettere moltissima intensità in tutti i fondamentali ed essere efficienti come sistema di gioco, cercare di limitare gli errori ed essere sereni quando loro faranno grandi giocate, approfittando di ogni minima chance.

Domenico Cavaccini (Top Volley): “C’è rammarico perché abbiamo avuto l’opportunità di vincere il terzo set e prolungare poi la partita giocandocela a viso a aperto. Purtroppo però non è andata così come volevamo ma eravamo consapevoli che non sarebbe stato facile. Nel primo e nel terzo set siamo stati abbastanza ordinati in ricezione, sono stati due parziali positivi: quello che non mi è piaciuto è stato il nostro secondo set, non è stato bello. Alla fine di tutto però noi da questa partita portiamo a casa tante cose positive perché dobbiamo già iniziare a pensare a Ravenna consapevoli che abbiamo giocato un’altra buona partita contro una formazione di altissimo livello”.