LeBron James
LaPresse

LeBron James non giustifica l’inizio di stagione negativo degli Warriors con l’assenza delle sue stelle: il ‘Re’ ricorda le Finals giocate senza Irving e Love

La stagione dei Golden State Warriors è iniziata in maniera tragica con 2 vittorie e 10 sconfitte, gli infortuni di Draymond Green (rientrato) e quello di Steph Curry che lo terrà fuori fino alla prossima primavera, mentre Klay Thompson tornerà direttamente la prossima stagione.

Per molti addetti ai lavori questi infortuni sono comprensibilmente una scusante, ma non per LeBron James. La stella dei Lakers ha ricordato le difficoltà avute nell’affrontare la corazzata Warriors alle Finals senza il supporto di Kyrie Irving e Kevin Love, fuori per infortunio nei momenti decisivi: “strano vedere gli Warriors poco competitivi a causa delle troppe assenze? No, giocandoci contro non troppo. Quando li guardi è strano vedere Klay Thompson in borghese a bordo campo, non vedere Steph in campo, però no, io ho giocato contro di loro nelle Finals senza Kyrie Irving e Kevin Love, quindi…”.