Vialli
LaPresse/Jennifer Lorenzini

Il nuovo capo-delegazione azzurro ha espresso la propria soddisfazione per questo nuovo incarico, promettendo impegno e dedizione

Primo giorno di ‘scuola’ per Gianluca Vialli, che oggi ha iniziato a ricoprire l’incarico di capo-delegazione della Nazionale Italiana.

Vialli
Jennifer Lorenzini/LaPresse

Un ruolo importante e prestigioso, ereditato niente meno che da Gigi Riva, un predecessore illustre che lusinga eccome l’ex giocatore della Sampdoria: “è un onore essere stato chiamato dal presidente Gabriele Gravina per ricoprire il ruolo che è stato del grande Gigi Riva. Sarà bello poter essere un ispiratore e un supporto per tanti giovani calciatori” le parole di Vialli rilasciate oggi a Coverciano. “Tra Under 21 e Nazionale maggiore ho indossato la maglia azzurra un’ottantina di volte e so cosa significa indossarla, che peso abbia. Porterò la mia esperienza di ex calciatore, di ex allenatore e dirigente al servizio della Nazionale. Mancini? È bello ritrovare lui e quelli dello staff con cui ho diviso tanti bei momenti: Roberto ha detto che ritrovarci adesso in Nazionale ci fa capire quanto tempo è passato, io dico che questa esperienza invece ci farà sentire di nuovo giovani“.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE