valentino rossi
AFP/LaPresse

L’analisi di Valentino Rossi: il Dottore ammette gli errori in qualifica a Valencia e apre una parentesi sul futuro compagno di squadra di Marquez in Honda

Weekend complicato per Valentino Rossi a Valencia: dopo le due cadute di ieri, il Dottore è riuscito oggi a disputare una buona Fp3, che gli ha permesso di accedere direttamente alla Q2, ma nel pomeriggio in qualifica non è riuscito a far meglio del 12° posto. Il Dottore partirà quindi dalla quarta fila domani in gara

valentino rossi
AFP/LaPresse

Siamo stati anche un po’ sfortunati perché siamo entrati in pista nel momento sbagliato con la seconda gomma e siamo finiti nel traffico di una KTM che non ci aspettavamo. Così diventa un po’ più difficile, però bisogna vedere le condizioni di domani e cercare di fare la scelta giusta di gomme, ma anche di partire bene e cercare di fare una bella gara. Il problema è che qui è difficile superare, poi nel rettilineo sono piuttosto lento. Il mio passo poi non è così fantastico, domani sarà più dura“, ha dichiarato Valentino Rossi a Motorsport.

valentino rossi
AFP/LaPresse

Naturalmente sono motivato e mi piacerebbe finire la stagione bene, perché l’ultima gara è sempre speciale. E’ come l’ultimo giorno di scuola perché poi stai tutto l’inverno senza fare niente, quindi diciamo che è l’ultimo sforzo. Secondo me abbiamo un buon potenziale, perché abbiamo un passo molto simile a tanti altri, quindi si potrebbe fare una bella gara. Il problema è che ieri ho fatto due errori e sono caduto due volte, anche se stamattina eravamo già riusciti a recuperare. Mi dispiace, perché dobbiamo fare meglio in qualifica, ma oggi abbiamo sbagliato: avrei potuto essere un paio di file più avanti e sarebbe stata un’altra gara“, ha aggiunto il nove volte campione del mondo prima di spiegare il lavoro effettuato nella quarta sessione di prove libere: “nella FP4 volevo provare la gomma dura. Avevo in programma di fare una sosta, ma poi mancavano solo otto o nove minuti, quindi ho deciso di rimanere in pista. Stiamo lavorando per cercare di capire la temperatura delle gomme e provare a tenere un buon passo fino alla fine, perché è la cosa su cui noi soffriamo di solito“.

Rossi
AFP/LaPresse

Non poteva poi mancare un commento sulle voci di mercato riguardanti il posto livero in casa Honda dopo l’annuncio del ritiro di Lorenzo: “io mi sarei aspettato Zarco, quindi sono curioso di vedere cosa succederà. Però anche il fratello di Marquez è il campione del mondo della Moto2, è uno che va forte, quindi perché no? Se va a correre in HRC, non ruba niente a nessuno“.

 

 

Valuta questo articolo

Rating: 5.0/5. From 1 vote.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE