MotoGp – La stagione da sogno, il rinnovo con Honda ed il rispetto per Valentino Rossi, Marquez ammette: “sono il primo ad ammirarlo”

marc marquez AFP/LaPresse

Marc Marquez soddisatto della sua stagione 2019: le parole del campione del mondo di MotoGp dalla festa di Cervera

Grande festa a Cervera questa sera: la città ha celebrato Marc e Alex Marquez, campioni di MotoGp e Moto2. Non è mancato spazio alla stampa, che ha voluto parlare con i due fratelli iridati. Intervistato da AS, Marquez ha rilasciato una lunga intervista, nella quale ha parlato della sua strepitosa stagione: “tutto può sempre essere fatto meglio, ma l’obiettivo di quest’anno era quello di essere sempre sul podio e l’abbiamo raggiunto. È di gran lunga il mio anno più forte, anche in circuiti che di solito non erano favorevoli per me e in situazioni estreme e complicate. È stato il mio anno migliore, forse quello della mia intera carriera sportiva, ma si tratta di ripetere il titolo mondiale ogni anno ed è sempre più difficile. L’esperienza mi dice che devo andare un passo avanti rispetto ai miei rivali. Ecco perché cerco di andare veloce dal primo giorno e questo costringe i miei rivali a trovare soluzioni per contrastare quella velocità e costringerli a tenermi d’occhio“, ha raccontato lo spagnolo.

marc marquez

AFP/LaPresse

Sono il primo ad ammirare e rispettare ciò che Valentino ha fatto e sta facendo. Ha segnato un’epoca e continua a competere ad un livello eccezionale. Sto raggiungendo i miei obiettivi, ma dietro c’è una nuova generazione molto forte con piloti come Fabio Quartararo, che con solo 20 anni, punta già in alto o Maverick Viñales, che sa già cosa vuol dire essere campione del mondo; sarà sempre più difficile ottenere il titolo“, ha aggiunto Marquez prima di aprirre una parentesi sul rinnovo con la Honda: “vi assicuro che il problema non è economico né lo sarà. È vero che sono nel momento migliore della mia carriera e che sono in una buona situazione da negoziare, ma ci sono cose più importanti da valutare perché non sai dove sarai tra un po’ e ora sei in grado di chiedere una moto migliore. Voglio continuare con Honda per molti anni perché questa è la mia famiglia. Quando sono arrivato in Honda nel 2013, mi hanno dato l’opportunità di diventare un pilota della MotoGP e poi un campione. Non mi vedo cambiare ora, ma abbiamo iniziato a parlare“.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE
About Rita Caridi (35814 Articles)
Nata a Reggio Calabria il 18 giugno 1990 ama tutti gli sport, con un focus particolare sui motori e la pallacanestro. Scrive su SportFair dal 2015


FotoGallery