Costanza Benvenuti - LaPresse

I due piloti della Ducati hanno commentato la prima giornata di libere, esprimendo sensazioni contrastanti

Sensazioni completamente opposte in casa Ducati tra Andrea Dovizioso e Danilo Petrucci, molto positivo il primo e alquanto deluso il secondo, complici anche i risultati ottenuti nella prima e nella seconda sessione di libere.

dovizioso
AFP/LaPresse

Il forlivese ha parlato così ai microfoni di Sky Sport MotoGp: “siamo partiti benino ma con certe difficoltà che ci immaginavamo. Al pomeriggio abbiamo fatto una mossa di set-up non facile da gestire perché hai dei lati negativi in questi casi, ma è stato più un vantaggio, il team così ci ha dato la possibilità di allinearci agli altri. Questo non vuol dire che possiamo giocarci la vittoria, ma non siamo lontani. Fabio ha fatto un gran bel giro e sta guidando veramente bene. Posso solo fargli i complimenti, ma credo che qui la Yamaha funzioni veramente bene, quindi non sono sorpreso di vedere queste prestazioni. Vedendo da metà stagione in poi, non riesco a dire che non se la giocherà anche lui l’anno prossimo. Oltre alla velocità pura quando mette la gomma nuova, in gara c’è. Quando fai questo tipo di gare, non vedo perché no”.

danilo petrucci
AFP/LaPresse

Tutt’altro che sorridente Danilo Petrucci: “il problema principale è che non sono riuscito a sfruttare la gomma nuova nel pomeriggio, non ho fatto la differenza in positivo. Rimango calmo perché non c’è molto gap con gli altri, però  domani devo fare delle buone Fp3 per entrare nella Q2“.