Meregalli motoGp Yamaha

Il team director della Yamaha ha analizzato i risultati ottenuti da Rossi e Viñales nei due giorni di test svolti a Valencia

E’ calato il sipario sulla due giorni di test a Valencia, a sorridere è stata senza dubbio la Yamaha, che ha piazzato davanti a tutti i propri piloti sia ieri che oggi. Se martedì è stato Quartararo a prendersi il miglior tempo, mercoledì è toccato a Viñales firmare la prestazione più veloce, esaltando Maio Meregalli.

valentino rossi vinales
AFP/LaPresse

Il team director ha spiegato il lavoro svolto in pista al sito ufficiale del team di Iwata: “sicuramente è stato un avvio positivo in vista del nuovo anno. Ieri entrambi i piloti hanno provato il nuovo prototipo della moto per la prima volta e le loro impressioni sono state abbastanza positive, specialmente per quanto riguarda il motore, perché è ciò a cui abbiamo dato priorità in questi test. Il nuovo propulsore è più fluido rispetto a quello dello scorso anno, aumentando anche la velocità massima. Non abbiamo avuto problemi durante questi due giorni di test. È un dato di fatto, il lavoro sul motore è andato così bene che abbiamo anche avuto il tempo di iniziare a migliorare la configurazione del telaio alla fine della giornata. Dedicheremo un po’ di tempo a quella la settimana prossima, perché tra qualche giorno andremo su un’altra pista. Jerez ha layout e caratteristiche diverse. Vogliamo provare le stesse specifiche su quel circuito che abbiamo eseguito qui, perché non possiamo basare le analisi sulle nuove parti della moto su un unico test. Questo è davvero importante, soprattutto per valutare il motore. Miriamo a migliorare il nostro pacchetto generale lì: telaio, motore ed elettronica. Questo prototipo è moto bici completamente nuova, con l’obiettivo di migliorare tutte le aree senza perdere i punti positivi che tradizionalmente hanno le moto Yamaha. Questo è ancora il nostro obiettivo“.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE