Lorenzo
AFP/LaPresse

Il pilota spagnolo, alla sua ultima gara in carriera a Valencia, ha chiuso al sedicesimo posto la seconda sessione di libere

Solo un sedicesimo posto per Jorge Lorenzo al termine della seconda sessione di prove libere, un risultato non proprio esaltante per il maiorchino, al suo ultimo week-end da pilota professionista dopo l’annuncio del ritiro arrivato ieri.

jorge lorenzo
AFP/LaPresse

Lo spagnolo ha intenzione di provare ad aiutare la Honda a vincere la tripla corona, anche se non sarà facile visti i suoi ultimi risultati. Interrogato nel post FP2 sulle sue sensazioni, Lorenzo ha ammesso: “non penso nel pericolo ora, sono molto concentrato nel trovare la miglior messa a punto, come sempre, provare cose e migliorare per andare veloce. Domani farò lo stesso. È evidente che partendo dietro il rischio è maggiore rispetto a quando non si parte avanti. Ma dopo qualche giro la gara si stabilizza, ognuno ha il suo ritmo e vedremo fino a che punto arriverà il ritmo che potrò avere. È il quarto giorno più importante della mia carriera, ho finito di rispondere a messaggi e fare interviste all’una di notte. Sono molto grato, si può dire che quando uno si ritira i commenti sono tutti positivi e sono contento di vedere come mi hanno trattato. Forse dieci anni fa non sarebbe stato così, ma ora credo che la gente mi rispetti di più per la mia carriera. A Valencia sono sempre andato bene, per quanto riguarda la schiena, ogni settimana sto meglio, non cado da molto tempo e questo fa sì che le cose continuino a migliorare. Marquez è il pilota con il ritmo migliore, vediamo se potremo conquistare la tripla corona, sarebbe inaspettato per i miei risultati, ma spero di poter festeggiare domenica. Vediamo se possiamo migliorare un po’ più la moto e il passo per cercare di raccogliere più punti possibili per aiutare Marc e la squadra a vincere questo titolo”.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE