jorge lorenzo
AFP/LaPresse

Jorge Lorenzo non esclude un clamoroso rinnovo con la Honda dopo il 2020: le parole del maiorchino sono sorprendenti

La stagione 2019 di MotoGp è quasi volta al termine: domenica si corre infatti a Valencia l’ultima gara dell’anno. Al termine di questo Motomondiale non può sicuramente stilare un bilancio positivo Jorge Lorenzo, che tra infortuni e difficoltà tecniche non è riuscito a brillare al suo primo anno con la Honda. Nonostante ciò però il maiorchino riesce ad essere motivato e concentratissimo per il prossimo anno, voglioso di migliorare e poter lottare con i migliori in pista.

jorge lorenzo
AFP/LaPresse

Le persone guardano i miei risultati e immaginano cose e fanno supposizioni. Sono veramente sorpreso da tutto quello che si è generato, ma immagino sia parte del lavoro di alcuni giornalisti. Non puoi pensare a raccogliere il frutto quando l’albero non è ancora stato piantato. Tutto arriva al momento giusto. Se miglioreranno di molto i risultati e la Honda sarà felice, e io sarò felice, penso che l’obiettivo sarà rinnovare il contratto. Questo accade a tutti. Se non sarà così, le parti in causa prendono direzioni diverse, è logico“, ha dichiarato Lorenzo a crash.net.

jorge lorenzo
AFP/LaPresse

Mi concentro a fare molto meglio con Honda, proverò a far questo. Immaginare di vincere una gara è piuttosto dura, ma per farlo devo essere molto più vicino ai primi di così. Non voglio vincere una gara per eventi fortunati o in condizioni strane, voglio vincere meritandolo ed essendo più sufficientemente più veloce per battere tutti. Stavo migliorando ad ogni gara, poi in Olanda ho avuto l’incidente. Da lì in poi i miei progressi si sono fermati. Ho ancora problemi alla schiena quando dormo e al termine di ogni sessione. Sto meglio, ma sono ancora sofferente. Se hai un brutto incidente ogni volta che spingi, la fiducia nella moto non è più la stessa. Dopo Assen ero un po’ scioccato, ma tutto è andato migliorando con il tempo. Ogni volta che corro ho dolori per due giorni, appena recupero un po’ bisogna correre nuovamente. Mi servono uno o due mesi di completo riposo“, ha concluso Lorenzo.