lin jarvis
Alessandro La Rocca/LaPresse

Lin Jarvis soddisfatto dello sviluppo della Yamaha: le parole del team manager della squadra di Iwata dopo le prime due sessioni di test invernali

I piloti della MotoGp sono finalmente in vacanza: dopo le due sessioni di test invernali, svolte a Valencia e a Jerez de la Frontera, Valentino Rossi e compagni si godono un po’ di meritato relax dopo le fatiche della stagione 2019.

Si parla però già del 2020, grazie alle prove che i piloti hanno fatto in pista col primo materiale disponibile portato sul circuito dai loro team. Sensazioni positive in casa Yamaha, con Vinales che ha dominato nei test di Valencia, riuscendo a far bene anche a Jerez de la Frontera. I piloti però non si accontentano e sperano che per il prossimo anno il team di Iwata abbia ancora margine di miglioramento.

Lin JarvisOvviamente i piloti vogliono sempre di più, ma siamo stati in grado di migliorare gradualmente la guidabilità e la velocità massima, ed è esattamente ciò che volevamo ottenere. Ora dobbiamo migliorare alla massima velocità e sono fiducioso che ci riusciremo“, ha dichiarato Lin Jarvis a corsedimoto.com.

valentino rossi lin jarvisPiù di ogni altra cosa, si tratta di un atteggiamento di mentalità aperta, questo è il cambiamento più grande. Prima avevamo un gruppo di persone che lavorava sul telaio, un gruppo di ingegneri che lavoravano sull’elettronica, e poi il gruppo motori. Ma nella situazione in cui tutti lavoravano insieme, vedendo la moto come un’unità, non eravamo un gruppo. Ciò potrebbe essere dovuto al fatto che abbiamo avuto problemi in alcune aree, e spesso succede che ti blocchi. Il ripristino che abbiamo fatto lo scorso inverno ci ha portato a una relazione più aperta con loro e con i problemi. Ora sappiamo dove abbiamo fatto errori, dobbiamo trovare soluzioni e abbiamo bisogno di tutti a bordo. E’ un approccio completamente nuovo al nostro sviluppo“, ha concluso il team manager Yamaha.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE