iannone

Il pilota di Vasto ha parlato dell’incendio scoppiato sulla sua Aprila nella seconda mattinata di test a Valencia

Tanto spavento oggi per Andrea Iannone, il pilota di Vasto infatti ha dovuto fare i conti con un incendio scoppiato sulla sua Aprilia, nel bel mezzo dei test in corso di svolgimento a Valencia.

Costanza Benvenuti/LaPresse

Lanciato a 300 km/h sul rettilineo del Ricardo Tormo, ‘The Maniac‘ ha avvertito improvvisamente un forte calore ai piedi, accorgendosi immediatamente delle fiamme. Interrogato su quanto accaduto, Iannone ha ammesso: “mi sono spaventato tanto, perché è successo sul rettilineo e la moto si è incendiata. Sentivo molto caldo ai piedi e l’olio è arrivato anche sulla leva del freno. Sul momento ti arrabbi, ma credo che sia normale. Abbiamo provato delle soluzioni diverse perché vogliamo trovare qualche cavallo in più, sappiamo che dobbiamo migliorare e ieri sera abbiamo individuato delle cose molto interessanti. Romano Albesiano sotto questo aspetto è una persona molto coraggiosa, perché magari non avremmo dovuto rischiare oggi questa situazione, ma ci ha portato a trovare qualcosa. Diciamo che è andata male in un modo e bene in un altro, perché è stata una situazione pericolosa e ovviamente ti spaventi. Non siamo abituati ad utilizzare un regime di rotazione alto come quello di stamattina. Abbiamo provato una situazione estrema, perché abbiamo capito che i nostri avversari usano dei cambi molto più corti e di conseguenza dei giri motore molto più alti. La nostra moto invece non era mai andata così in alto: abbiamo provato e c’era questo rischio“.

Valuta questo articolo

Rating: 5.0/5. From 1 vote.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE