ezpeleta lorenzo
LaPresse/Reuters

Carmelo Ezpeleta schietto sulla situazione di Jorge Lorenzo: il ceo Dorna senza peli sulla lingua

La stagione 2019 di Jorge Lorenzo è stata sicuramente la peggiore della sua carriera, come anche lui stesso ha ammesso diverse volte. Il maiorchino, reduce da diversi infortuni non ha iniziato al top la nuova avventura con la Honda e la spaventosa caduta di Assen, con le sue conseguenze fisiche, lo hanno messo al tappeto definitivamente. Lorenzo è sì tornato in pista, ma non di certo al 100% della sua condizione fisica, dunque le gare da lui disputate sono state pessime.

Il maiorchino sembra non perdere la fiducia: a Valencia vuole aiutare la squadra a conquistare la Tripla Corona, andando a punti e dopo il riposo necessario per recuperare al 100% la sua forma fisica è intenzionato a far bene con la Honda.

Ezpeleta
AFP/LaPresse

C’è chi però ha paura che il maiorchino non possa più tornare al top e stiamo parlando di un nome che nella MotoGp conta eccome! Carmelo Ezpeleta, infatti, si è dichiarato triste per la situazione di Lorenzo: “penso che debba prendere una decisione. Vado molto d’accordo con lui, gli voglio bene, ma penso che debba pensare a cosa vuole fare della sua vita. Se il problema è che la schiena gli fa molto male (a causa dell’incidente di Assen), allora forse non c’è più molto da dire, ha affermato a Motorsport.com.

jorge lorenzo
AFP/LaPresse

Jorge deve iniziare a pensare se può recuperare e tornare ad essere il Lorenzo che tutti conosciamo o meno. E’ fondamentale per lui e per il campionato. Non mi piace vedere un pilota forte come lui che finisce 19esimo. E attenzione, non penso che possa forzare se stesso più di quanto stia facendo. Se si scopre che dopo l’ultimo incidente ad Assen non sta bene, deve considerare cosa fare e decidere se smettere di correre o altro. Ma sono convinto che se al Lorenzo che ha corso ad Assen nel 2013 con la clavicola appena operato spiegano quello che sta facendo ora, non lo capirebbe. Mi rende triste vederlo così“, ha concluso il Ceo della Dorna.