alex marquez
AFP/LaPresse

Alex Marquez pronto per la nuova avventura con la Honda: le parole del campione del Mondo di Moto2 dopo la prima esperienza nella categoria regina

La stagione 2019 di MotoGp è terminata: Marquez ha festeggiato in grande il suo ottavo titolo Mondiale insieme alla Honda, che grazie allo spagnolo ha conquistato la Tripla Corona. A caratterizzare il finale di stagione è stato l’annuncio del ritiro di Jorge Lorenzo e la decisione della Honda di ingaggiare Alex Marquez per la stagione 2020.

AFP/LaPresse

Il giovane campione di Moto2, fratello di Marc Marquez, ha iniziato la sua avventura col team giapponese ai test invernali: “moto 2020? Marc Márquez e Cal Crutchlow stanno facendo l’evoluzione. Sono quelli che portano la voce cantante perché sono quelli con più esperienza nel marchio. So che Honda sta lavorando in tutti gli aspetti per migliorare ogni dettaglio. Non sono focalizzati esclusivamente nel telaio o nel motore, ma nel tentativo di offrire ai suoi piloti la migliore moto. Quest’anno, dal lato del motore Honda, non è stato male. L’anno scorso hanno fatto un passo avanti. Ma forse dal lato del telaio, era l’aspetto che Cal e Jorge Lorenzo insistevano maggiormente per migliorare. Se riuscissero a renderla una moto meno critica nella parte anteriore, sarebbe perfetta. Ma la Honda ha questa caratteristica“, ha dichiarato ad AS.

Al momento, tutto sta andando bene e siamo sulla buona strada. I problemi verranno fuori, ma per ora il mio obiettivo è prepararmi bene e andare a trovare quei limiti che non ho ancora trovato in questi test“, ha aggiunto.

So che Jorge, come tutti sapete, ha chiesto molte cose per essere più a suo agio sulla moto, ma ho usato una versione molto standard per avere tutto più chiaro. Nel tempo, immagino che forse ci sarà tempo per ordinare qualcosa dalla Honda. A Valencia mi aspettavo di essere in una posizione peggiore perché la moto è molto piccola e mi sono sentita molto bene“, ha affermato ancora Alex Marquez.

Alex e Marc Marquez
Lapresse

È un peccato che Marc non possa essere qui. Ha deciso di sottoporsi a un intervento chirurgico per arrivare nelle condizioni migliori alla preseason. Un giorno proverà a venire qui, ma ha ancora un po ‘di dolore. È normale.Sta  bene. La cosa più importante è che ora si riposi e si concentri sulla tua ripresa, che è lunga e difficile. Non sono preoccupato per i confronti. Alla fine farò del mio meglio dal primo momento. Siamo compagni di squadra e La telemetria sarà condivisa, ma come ogni pilota Honda, qualsiasi pilota che desideri confrontarsi con Marc, la maggior parte di noi perde, devo fare la mia strada e i confronti arriveranno dall’esterno. Non abbiamo parlato molto, abbiamo obiettivi diversi, sì, è vero che con un partner come Marc la rivalità inizia dal primo minuto, ma ripeto che abbiamo obiettivi diversi. Sono novellino nella categoria, non ho esperienza in MotoGP … Come ho detto, cercherò di imparare di più da lui. Per esperienza, gli anni in cui mi sono comportato meglio sono stati quando c’è stata molta compagnia nella squadra. Ma l’obiettivo dei due è completamente diverso. Questa è la realtà”, ha concluso.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE