pedrosa
AFP/LaPresse

Dani Pedrosa ha commentato il ritiro di Jorge Lorenzo: l’ex pilota Honda svela un dettaglio che potrebbe aver influito sull’addio del maiorchino

In MotoGp è iniziato il weekend di Valencia, l’ultimo del calendario 2019, ma a tenere banco, insieme ai risultati delle prove libere, è sicuramente la notizia dell’addio di Jorge Lorenzo. Il pilota spagnolo ha deciso di abbandonare il mondo delle due ruote in seguito al brutto infortunio di Assen dal quale non è riuscito a riprendersi completamente.

jorge lorenzo
AFP/LaPresse

In merito al suo ritiro, l’ex pilota Dani Pedrosa ha voluto esprimere il suo parere sottolineando l’influenza della difficoltà della moto Honda sulla decisione di Lorenzo: “fa sempre strano quando si perde un pilota top. Questa volta l’ho visto da fuori: l’anno scorso è toccato a me, quest’anno a lui. Fa strano, ma si è visto che ha sofferto quest’anno ed è comprensibile. Lui ha le sue ragioni per le quali ha deciso così, si deve rispettare. Per lui è un momento difficile, per un pilota questo è sempre un momento difficile da affrontare. Però se lui adesso sta meglio è un bene. Come ho vissuto senza MotoGp? Quest’anno è passato velocemente, sono stato bene, mi sono divertito. Sono andato tanto sulla moto enduro dopo l’infortunio. Lavorativmente sono contento, abbiamo fatto tanto sviluppo sulla KTM. Se la Honda è una moto difficile? Io sono stato tutta la vita in Honda ed è stato normale per me aver finito lì, per Jorge Lorenzo posso dire che questa moto da quest’anno era difficile da guidare, lo diceva Crutchlow e tutti gli altri che non sono Marc Marquez.

Tornare a correre in KTM? Dopo la decisione di Zarco, c’è stato un momento difficile qui in KTM, hanno pensato a me, però hanno capito che per me era meglio continuare a fare quello che sto facendo adesso. Così ho rifiutato, non ho avuto un minimo di tentazione“.