Mihamed Buya Turay
Credits: Instagram @buyaturay.19

Il singolare infortunio di Mohamed Buya Turay: l’attaccante africano non si spiega un forte dolore al piede, il medico di famiglia parla di magia nera

L’infortunio è una delle paure principali dei calciatori che per prevenire un lungo stop, oltre ad allenarsi correttamente ed evitare di mettere a rischio inutilmente la propria salute, fanno tutti i dovuti ‘scongiuri’ del caso. A volte capita però che si debba combattere con qualcosa che vada oltre il semplice problema fisico, con forze addirittura… soprannaturali! È il caso di Mohamed Buya Turay, attaccante della Sierra Leone che, secondo il parere del medico di famiglia, è stato vittima di magia nera. Il giocatore, impegnato con la propria nazionale, ha iniziato a sentire un forte ed inspiegabile dolore al piede del quale il fisioterapista della squadra non è riuscito a comprendere la causa

Buya Turay ha poi raccontato alla BBC che la vera natura del problema: “contro il Lesotho non ho fatto contrasti particolarmente duri e non mi hanno fatto tanti falli. Ho iniziato a sentire dolore al piede in albergo. Così ne ho parlato con il fisioterapista della squadra che non riusciva a capire cosa avessi, e intanto il dolore aumentava col passare delle ore. Quando il dolore si è esteso a tutta la gamba, ho chiamato i miei parenti e mi hanno portato dal medico di famiglia, che ha detto che per lui l’infortunio era dovuto al fatto che avessi calpestato un oggetto spirituale al campo d’allenamento, messo lì da una persona che voleva lo calpestassi per distruggermi la carriera. Il medico mi ha anche detto che se fossi andato in ospedale servendomi della medicina convenzionale sarei stato costretto a ritirarmi. So chi è stato a farmi questo ma non farò il nome. Posso però dire che non resterà in libertà“.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE