Ronaldo
AFP/LaPresse

L’allenatore toscano ha spiegato i motivi che lo hanno spinto a sostituire Ronaldo a dieci minuti dalla fine del match di Mosca

E’ servita una prodezza di Douglas Costa nel finale alla Juventus per battere la Lokomotiv Mosca e staccare il pass per gli ottavi di finale, raggiunti con due turni di anticipo.

Sarri
AFP/LaPresse

Una serata complicata per Maurizio Sarri che, a dieci minuti dalla fine, ha deciso di sostituire Cristiano Ronaldo per Paulo Dybala, incassando la reazione stizzita del portoghese, che non ha gradito il cambio. Nel post gara, il manager toscano ha spiegato l’accaduto ai microfoni di Sky Sport: “Cristiano si è arrabbiato perché non stava benissimo, da qualche giorno ha un piccolo disordine al ginocchio che gli comporta un affaticamento all’adduttore. A fine primo tempo era nervoso, poi su un’accelerazione ha fatto un movimento che non mi è piaciuto, ho avuto paura che si facesse male e così l’ho sostituito. Non avevamo una situazione tranquillissima sulla tenuta per tutti i 90′, ci siamo presi qualche rischio nelle scelte, abbiamo cambiato tanto, forse troppo. La sensazione che la squadra potesse accusare la stanchezza c’era“.