bonucci
Fabio Ferrari/LaPresse

Leonardo Bonucci glissa sul caso Cristiano Ronaldo: dal ritiro della Nazionale, il difensore della Juventus rimanda ogni tipo di chiarimento al rientro a Torino

Anche in Nazionale tiene banco il caso Cristiano Ronaldo. Le scorie della reazione stizzita al cambio contro il Milan, che il portoghese non ha fatto nulla per nascondere, non sono ancora state smaltite. La notizia che giocherà con il Portogallo fa perdere di credibilità anche l’alibi di un infortunio che non gli permette di rendere al meglio. Qualunque sia il problema, resta però a Torino: adesso spazio alla Nazionale, nonostante due gare ‘soft’ con la qualificazione in tasca, poi una volta tornati nei rispettivi club ci sarà l’occasione per un confronto.

Lo spiega Leonardo Bonucci in conferenza stampa alla vigilia di Bosnia-Italia: “mi piace guardare avanti e non indietro. Ci sarà tempo per affrontarlo, ora voglio pensare alla Nazionale. Lui giocherà con il Portogallo, significa che fisicamente sta meglio e mentalmente sta alla grande come sempre. Quando torneremo a Torino ci sarà modo di confrontarsi e parlare, dovremo fare ancora tante partite in cui ci servirà il miglior Ronaldo. Sono convinto che lui voglia migliorare ancora rispetto al passato per aiutare la Juve a raggiungere tutti gli obiettivi“.