Jorginho
Alfredo Falcone/LaPresse

Il regista della Nazionale italiana ha parlato della vittoria ottenuta ieri contro l’Armenia, soffermandosi sul proprio rigore

Jorginho è diventato ormai una delle colonne della nostra Nazionale, il ct Mancini difficilmente fa a meno del regista italo-brasiliano, autentico faro del centrocampo azzurro.

Italia-Armenia
Alfredo Falcone/LaPresse

Il giocatore del Chelsea impressiona per tecnica e visione di gioco, regalando anche qualche gol all’Italia, considerando la sua spiccata attitudine nel calciare i rigori. Interrogato su questa sua caratteristica, Jorginho non si è sbottonato: “un’Italia un po’ brasiliana. Credo ci sia una mentalità propositiva Vogliamo divertirci, spingere, cercare il gol senza mancare di rispetto all’avversario. Abbiamo continuato a giocare per divertirci e divertire il pubblico che è venuto allo stadio. Lavoriamo sui nostri errori proprio per migliorarci, andremo a vedere a che punto siamo e credo che possiamo toglierci diverse soddisfazione. I rigori? L’importante è che il pallone sia andato dentro. Sono contento di questa bellissima vittoria. C’è tanta umiltà. Il segreto è il saltello? Non so, studiatevi le immagini”.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE