Antonio Conte Barcellona Chelsea
LaPresse / AFP PHOTO / Josep LAGO

Antonio Conte verso la sfida contro il Torino: le parole del tecnico dell’Inter alla vigilia della partita di domani sera

Dopo la pausa i giocatori della Serie A tornano finalmente in campo: domani si comincia con tre importanti anticipi, tra i quali anche la sfida tra Torino e Inter. Alla vigilia del match Antonio Conte ha raccontato in conferenza stampa le sue sensazioni: “abbiamo rivisto ieri tutti i giocatori che erano in giro per le Nazionali. E’ inevitabile che durante la sosta diventa difficile lavorare e preparare la sfida che bisogna affrontare. Per quel che riguarda i recuperi, rimangono indisponibili Sensi, Gagliardini e Asamoah, oltre a Politano e Sanchez. Dobbiamo stringere i denti, siamo ancora in grande emergenza, ma questo deve essere uno stimolo ulteriore. Bisognerà tirare fuori ancora di più del massimo per sopperire a questa situazione che speriamo possa alleggerirsi, dando anche a me la possibilità di fare delle scelte senza avere dei rischi. Abbiamo sette partite importanti prima di Natale e dovremo cercare di fare del nostro meglio in campionato e in Champions League, sapendo che non sarà semplice passare il turno in Europa. Sapevamo però dall’inizio che non sarebbe stata una stagione semplice“.

Il tecnico nerazzurro ha aperto una parentesi sul rapporto con Walter Mazzarri, smentendo così le voci di alcuni dissapori tra i due: “con Walter i rapporti sono ottimi. Abbiamo avuto modo di affrontarci in Inghilterra e abbiamo parlato della nostra esperienza. E’ inevitabile che quando si gioca contro si è avversari e dunque si faccia di tutto per battersi. Il rapporto però è di grande rispetto, ho stima per la persona e l’allenatore. Sono molto contento per lui che stia facendo bene perche’ so che dedica molto tempo al calcio“.

Infine sulla lettera di minacce ricevuta qualche giorno fa ha concluso: “penso non sia giusto dare spazio a queste situazioni negative. Più spazio diamo più mandiamo messaggi negativi soprattutto ai giovani. Meno ne parliamo meglio è. Chi ci sta lavorando, mi darà notizie sul tutto“.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE