LaPresse/Tano Pecoraro

Il capitano del Genoa ha rivelato di essere pronto per tornare in campo, dopo essere rimasto ai box per un mese e mezzo

Un mese e mezzo fuori per infortunio, un periodo lungo e complicato, nel corso del quale Mimmo Criscito ha lavorato duramente per rientrare il prima possibile per dare una mano ai propri compagni.

Thiago Motta
Tano Pecoraro/LaPresse

Il peggio adesso è passato, il capitano del Genoa dunque è pronto a riprendersi la fascia già dal prossimo turno di campionato: “è stato un mese difficile, guardavo la squadra da fuori e avevo voglia di aiutarla ma purtroppo non era possibile. Adesso sono pronto, mi sono allenato tanto e non vedo l’ora di rientrare in campo. Quando c’è di mezzo un esonero è sempre un fallimento da parte di tutti. E’ un peccato perché il mister Andreazzoli ha dato il massimo, adesso è arrivato Thiago Motta e ci ha portato subito le sue idee. Ha fatto un ottimo esordio, ottimo gioco a Torino e a Napoli, c’è stata una partita ‘no’ con l’Udinese, ma siamo sulla strada giusta. Stiamo lavorando e siamo molto contenti del lavoro che stiamo facendo. Thiago Motta era mio compagno di squadra. Adesso è strano chiamarlo mister. E’ arrivato com’era da giocatore, con grande grinta. Anche quando giocava dava grandi consigli soprattutto ai più giovani. Si è messo a disposizione della squadra, ha idee chiare e gli piace giocare molto a calcio, non gli piace che la palla venga buttata a casaccio in avanti e secondo me ha un grande futuro. Speriamo con il Genoa. Il derby? Si giocherà tra quattro partite, adesso ci sono altre gare altrettanto importanti da disputare. Poi quando arriverà il derby ci penseremo“.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE