hulkenberg
Photo4/LaPresse

Trattamento senza cuore per Nico Hulkenberg: FIA crudele nei confronti del tedesco nel suo ultimo weekend di gara

Il Gran Premio di Abu Dhabi dovrebbe essere un weekend di festa, perchè segna la conclusione della stagione 2019 di Formula 1, ma non per tutti sarà così. Gli occhi, in questo giovedì dedicato alla stampa, sono stati tutti puntati sulla Ferrari, con tante domande a Leclerc sul chiarimento con Vettel, grande assente a causa della nascita del suo terzo figlio. Ma anche altri piloti, ben 7 in totale, sono stati protagonisti delle conferenze stampa pre-Gp: tra questi, però non spiccava il nome Nico Hulkenberg, che domenica correrà il suo ultimo Gp dopo la decisione della Renault di ingaggiare Ocon per il 2020.

hulknberg
Photo4 / LaPresse

L’ultimo weekend di gara del 32enne tedesco non è dunque iniziato nel migliore dei modi: altro che festa! La FIA ha scelto 8 piloti da far sedere in sala stampa davanti ai giornalisti, decidendo di snobbare Hulkenberg, al suo ultimo Gp, non per sua decisione. Una scelta senza cuore che ha scatenato la protesta non solo dei fan del tedesco, ma di tutti gli appassionati di questo sport, che sicuramente avrebbero dato al pilota un’ultima possibilità di rispondere alle domande della stampa e di salutare questo sport che tanto ama.

hulkenberg
© Photo4 / LaPresse

Un gesto crudele, un ultimo colpo di grazia per Hulkenberg, scaricato dal suo team. Oltre al danno la beffa: la FIA, dopo il forfait di Vettel, non ha nemmeno pensato di rimpiazzare il ferrarista col connazionale. Un gesto, dunque, doppiamente crudele. Hulkenberg si meritava questo trattamento? Assolutamente no! Seppur non si tratti di un campione del mondo, il 32enne tedesco è pur sempre un pilota che ha corso in F1 per 9 lunghi anni, senza mai salire sul podio, ma conquistando diversi quarti e quinti posti, l’ultimo al Gp di Monza quest’anno proprio con la Renault.

Insomma, la FIA si è dimostrata davvero senza cuore, ma Hulkenberg può dormire sonni tranquilli: in tantissimi hanno preso le sue difese e si sono ‘battuti’ per lui oggi sui social, riempendo il suo cuore di gioia e soddisfazione.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE