leclerc
LaPresse

Il pilota monegasco arriva ad Abu Dhabi con un velo di tristezza in corpo, trattandosi dell’ultimo Gran Premio della stagione

La settimana che porta all’ultimo Gran Premio della stagione di Formula 1 è già iniziata, il paddock di Abu Dhabi comincia ad animarsi in vista dell’ultimo ballo del 2019.

leclerc
photo4/Lapresse

Leclerc arriva negli Emirati con un velo di tristezza, dovuto al fatto che per qualche mese non si siederà sulla sua amata Ferrari. Intervistato al sito ufficiale del team, il monegasco ha rivelato: “Abu Dhabi è l’ultimo Gran Premio della stagione. Credo che gran parte del paddock stia già guardando alle vacanze che inizieranno domenica sera. Dal mio punto di vista, invece, non posso che dirmi un po’ triste al solo pensiero che per qualche mese non sarò più seduto in macchina con l’adrenalina di un weekend di gara. Di solito in questa corsa tutti spingono al massimo, perché la maggior parte dei piloti non ha più nulla da perdere. La partenza avviene con la luce naturale, mentre la bandiera a scacchi viene sventolata in notturna, il che rende questo Gran Premio un’esperienza unica. Un altro aspetto che è differente da qualsiasi altra pista è il degrado delle gomme, che è qualcosa di usuale e prevedibile. Anche per questo le gare sono spesso interessanti e io non vedo l’ora di godermi quest’ultima apparizione stagionale con la Scuderia Ferrari“.

Valuta questo articolo

Rating: 5.0/5. From 3 votes.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE