Binotto
Photo4/LaPresse

Il team principal della Ferrari ha parlato delle novità regolamentari, ammettendo come difficilmente si colmerà il gap tra le scuderie al top e le altre

La Formula 1 si prepara ad una profonda rivoluzione regolamentare, che entrerà in vigore a partire dalla stagione 2021. Nelle scorse settimane sono state rese note quelle che sono le novità principali, tra cui spicca il budget cap che tutte le scuderie dovranno rispettare.

partenza Messico
Photo4/LaPresse

Una mossa studiata per limitare il gap tra i top team e il resto della griglia, un obiettivo che secondo Binotto non verrà centrato: “credo che inizialmente i team migliori avranno un vantaggio in termini di prestazioni, questo accadrà a causa della quantità di risorse che abbiamo per sviluppare la nuova vettura. Più avanti, si spera che le piccole squadre possano fare un salto, ma la discontinuità delle regole è una vera sfida. E’ molto difficile capire oggi quello che potrebbe accadere. Penso che i top team continueranno ad essere i top team. Abbiamo ancora le migliori squadre, abbiamo ancora il miglior know-how. Abbiamo le risorse e i budget, quindi sono abbastanza sicuro che non cambierà molto”.