Hamilton
Photo4/LaPresse

Sono già stati avviati i primi contatti tra la scuderia di Maranello e Lewis Hamilton, che sarebbe entusiasta di mettersi al volante della Ferrari

La strada è tracciata, non resta che seguirla per riuscire a concretizzare quello che, nella Formula 1 moderna, sarebbe il colpo del secolo. La Ferrari fa sul serio per Lewis Hamilton, il contratto in scadenza alla fine del 2020 fa gola al Cavallino, entrata in azione con l’obiettivo di portare a Maranello il sei vole campione del mondo.

Photo4/LaPresse

Del resto, anche Lewis sarebbe entusiasta di vestire la tuta rossa e di mettersi al volante dell’iconica monoposto del Cavallino, magari concretizzando anche il sogno di vincere un titolo con quegli storici colori addosso. I primi ammiccamenti e, addirittura, i primi incontri tra la Ferrari e Hamilton sono andati già in scena. Stando a quanto riferisce la Gazzetta dello Sport, ci sarebbero stati già due faccia a faccia nel 2019 tra il campione del mondo e John Elkann. Due colloqui per discutere di Formula 1 e anche di futuro, essendo il presidente del Cavallino e di FCA un grande estimatore del britannico, così come il vice-presidente Piero Ferrari. Bisognerà prima capire quale saranno i piani della Mercedes, visto che una volta concluso questo campionato, Hamilton e Wolff si siederanno per discutere l’eventuale rinnovo, come ammesso dallo stesso team principal austriaco: “stiamo già discutendo sul futuro fra di noi e con altre figure di ruolo all’interno della Mercedes. Vedremo che cosa succederà durante l’inverno. Piacerebbe anche a me sapere se Lewis andrà via o resterà. Io e lui siamo arrivati insieme in questo team e abbiamo fatto la stessa strada negli ultimi 7 anni. C’è tanta fiducia“.

Wolff e Hamilton
Photo4/LaPresse

Il punto interrogativo riguarda l’ingaggio, fino al 2020 infatti Hamilton percepirà 45 milioni di euro a stagione, una cifra che difficilmente Mercedes potrà garantire nel prossimo contratto, considerando il nuovo corso orientato all’austerity inaugurato dal nuovo presidente Ola Kallenius. Da questo punto parte il corteggiamento della Ferrari, che non si tirerebbe indietro nel caso in cui l’opzione Hamilton dovesse diventare concreta. A fargli posto sarà senza dubbio Sebastian Vettel, che verrà lasciato andare via alla fine del suo contratto, scadenza che coincide proprio con quella di Lewis. Complicato che la Ferrari continui con l’attuale coppia di piloti anche dopo il 2020, dunque ecco che l’interesse per Hamilton appare come qualcosa in più di una semplice suggestione, come confermato anche ieri da Binotto: “Lewis è un pilota fantastico. Sapere che è disponibile nel 2021 ci può solo rendere felici. Però è presto per ogni decisione. Per ora siamo contenti dei nostri piloti. Ne parleremo a un certo punto della prossima stagione e capiremo cosa fare. E anche le intenzioni di Vettel“.

photo4/Lapresse

Il primo passo comunque è stato compiuto, Hamilton alla Ferrari non è più solo un sogno: Maranello prepara la propria strategia per regalarsi il colpo del secolo.

Valuta questo articolo

Rating: 5.0/5. From 2 votes.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE