roma
LaPresse/AS Roma/Fabio Rossi

La Roma beffata sul finale: Thuram segna al 94′, il Borussia Moenchengladbach trionfa 2-1 contro i giallorossi, si riaprono i giochi per la qualificazione

I minuti di recupero sono stati fatali oggi per le italiane in Europa League: dopo la beffa della Lazio all’Olimpico contro il Celtic, anche la Roma cede per una rete segnata dal Moenchengladbach al 94′. Sconfitta amara per i giallorossi, messi in difficoltà al 35′ per l’autogol di Fazio, autore poi del pareggio della Roma. Nonostante un ottimo Javier Pastore, la squadra di Fonseca non è riuscita a riportarsi in vantaggio subendo una clamorosa beffa nei minuti di recupero: al 94′ infatti Thuram ha messo a segno il gol decisivo che permette al Moenchengladbachdi appaiarsi alla Roma al secondo posto, a quota cinque punti, alle spalle del Basaksehir e davanti al Wolfsberg.

Il Borussia dunque si rimette in corsa per la qualificazione ai sedicesimi, mentre adesso la Roma di Fonseca, che con una vittoria avrebbe avuto vita facile per il passaggio alla prossima fase, dovrà rimboccarsi le maniche.