Cristiano Ronaldo
LaPresse

Eddie Johnson rivela alcuni clamorosi retroscena su Cristiano Ronaldo ai tempi del Manchester United: l’ex compagno descrive alcuni dettagli inaspettati del passato del portoghese

Cristiano Ronaldo è, probabilmente, il calciatore più iconico della storia. Il fuoriclasse portoghese non è soltanto un calciatore in grado di unir un mix di abilità fisiche e talento impressionante, ma è anche uno fra gli sportivi più carismatici al mondo, non solo per la sua immagine fuori dal campo, ma anche e soprattutto per i risultati e i trofei ottenuti in carriera.

Cristiano Ronaldo
AFP/LaPresse

Eppure non è sempre stato così. Riuscite ad immaginare i compagni di squadra che lo prendono in giro, o qualcuno che si lamenta della sua gestione del pallone? Al Manchester United è successo. Lo ha svelato l’ex compagno Eddie Johnson durante il podcast ‘The Broke Metatarsal’. CR7 era un giovane talento, già al centro dell’attenzione e sul quale pesavano grandi aspettative, ma a Ruud Van Nistelrooy interessava poco. L’olandese voleva la palla per segnare: “tutti sapevamo che era un talento, che era in grado di cambiare una partita e che era bellissimo da veder giocare, ma Ruud van Nistelrooy era frustrato nei suoi confronti. Lui correva in area, ma Ronaldo cercava di dribblare il terzino tre o quattro volte. Credo che tutti quanti avessero qualcosa da ridire sul modo in cui gestiva il pallone e lo crossava. Ma Ruud era abituato a Beckham o Giggs e si lamentava tutto il giorno”.

Johnson racconta anche il rapporto con Ferguson, un secondo padre per Cristiano Ronaldo, al punto che i compagni lo definivano ‘il cocco di papà’: “Ferguson è stato una figura paterna per lui, perchè Ronaldo aveva problemi con suo padre, che poi è morto quando lui era ancora giovane. Quindi penso che l’allenatore ha preso quel ruolo e che sia una delle ragioni principali per cui è riuscito a tirare fuori il meglio di lui. Noi lo prendevamo in giro al riguardo, gli dicevamo ‘ecco papà’, oppure se c’era qualche problema di andarlo a dire a paparino. Ma scherzavamo e alla fine un rapporto così stretto con Ferguson è stato la cosa migliore sia per Cristiano che per lo United”.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE