Thuram
LaPresse/Tardito Federico

L’ex difensore della Juventus ha commentato quanto accaduto a Verona, accusando Juric di essere una persona pericolosa

Lilian Thuram attacca Ivan Juric, allenatore dell’Hellas Verona che ha minimizzato quanto accaduto al Bentegodi domenica scorsa, in riferimento agli insulti razzisti subiti da Balotelli.

Juric Verona
Claudio Grassi/LaPresse

L’ex difensore della Juventus è intervenuto ai microfoni di Radio24 per esprimere il proprio punto di vista, utilizzando parole dure nei confronti del coach giallobù: “Juric è pericoloso, va squalificato. Non bisogna accettare come una cosa naturale il razzismo e bisogna denunciare. Per questo, secondo me, l’allenatore del Verona è una persona molto pericolosa, perché ha detto di non aver sentito niente. Le partite andrebbero sospese? Il giorno in cui i giocatori che non subiscono il razzismo usciranno dal campo le cose inizieranno a cambiare. Tante volte le persone che non subiscono il razzismo non ne capiscono la violenza. Quanti allenatori e giocatori bianchi avete visto uscire dal campo dicendo ai propri tifosi adesso basta? Nessuno. Non conosco tutti gli allenatori italiani, ma mi sembra che l’unico allenatore che è molto chiaro sulla cosa è Carlo Ancelotti. Invece sento giocatori che dicono di non aver visto e sentito niente. È ora di dire basta al razzismo. Quando l’allenatore del Verona dice che non ha sentito niente, la Lega dovrebbe intervenire e squalificarlo. Non bisogna andare da Balotelli, ma dai giocatori e allenatori importanti e chiedere: perché non fate niente? Sono loro che possono cambiare le cose. Non i giocatori neri”.