tifosi Verona
Claudio Martinelli/LaPresse

La Procura di Verona ha aperto due fascicoli d’indagine per discriminazione razziale: il primo a carico di Luca Castellini, capo ultrà del Verona, il secondo contro ignoti per i cori razzisti del Bentegodi

La Procura della Repubblica di Verona ha deciso di aprire due fascicoli d’indagine per l’ipotesi di reato di violazione della legge Mancino in merito all’istigazione alla discriminazione razziale. Il primo a carico di Luca Castellini, capo ultrà del Verona per le forti dichiarazioni rilasciate nei confronti di Mario Balotelli; il secondo contro ignoti per via dei cori razzisti uditi durante Verona-Brescia, provenienti dal settore ‘Poltrone Est’ del Bentegodi.