Gerad Piquè annuncia degli importanti cambiamenti per il format della Coppa Davis 2020: il torneo si svolgerà su due settimane e si proverà ad organizzarlo a settembre

Cercheremo insieme alla Kosmos di parlare con l’ATP riguardo al calendario. Per il futuro vorremmo creare una competizione unica da due settimane e trovare la collocazione migliore in calendario, possibilmente a settembre“. Si è espresso così Gerard Piquè, presidente del gruppo Kosmos che ha rivoluzionato il format della Coppa Davis. Il calciatore del Barcellona ha spiegato di voler andare incontro alle esigenze dei giocatori che si sono lamentati della calendarizzazione dell’evento per la stagione in corso.

E’ quello che han detto di volere anche Nadal e Djokovic, numero 1 e 2 al mondo adesso. – ha aggiunto Piquè – Credo sarebbe la cosa migliore per il tennis. Con un format ancorato a sei gironi da tre e a una programmazione su sette giorni, di campi ne servirebbero probabilmente sei. Altrimenti il problema si può parzialmente alleggerire ma non del tutto risolvere. Quando abbiamo iniziato con il progetto della nuova Coppa Davis, avevamo innanzitutto un obiettivo:  la partecipazione dei top player. E l’abbiamo raggiunto. L’altra era attrarre più interesse da parte degli sponsor. La Davis ne aveva quattro, ora ne ha 11 con oltre 20 partner“.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE