palla basket

Gli italiani che seguono l’NBA sono in numero sempre crescente: ecco come ottenere i biglietti per le partite del basket americano

Oggi è anche più facile andare negli USA, per lavoro o per divertimento, e in occasioni di questo tipo si può approfittare di una serata libera per godersi una bella partita di Basket. Ogni anno sono molti i viaggiatori che vanno a vedere una partita per vivere un’esperienza unica che segna in modo positivo il soggiorno, soprattutto in città come New York, dove i New York Kicks sono la squadra di casa.

In Italia le possibilità di seguire l’NBA in TV sono scarse, anche perché quasi solo i canali a pagamento offrono questo tipo di opportunità. Seguire una partita dal vivo poi offre un’esperienza molto coinvolgente, anche a chi non è appassionato di Basket. Se poi ami lo sport poter vedere i tuoi beniamini da bordo campo e partecipare ai cori delle tifoserie locali è decisamente un’opportunità da cogliere al volo. Per altro i palazzetti del basket sono molto contenuti e la gran parte del pubblico si trova a un passo dai giocatori; questo permette di vedere in prima persona ogni azione, di respirare la tensione del gioco e della gara.

La durata della stagione.

L’NBA è una lega che comprende 30 squadre, suddivise in due conference, ulteriormente divise in 3 division. In sostanza ogni squadra fa parte di un sottogruppo costituito da 5 team. La stagione è suddivisa in due parti: Regular Season, che comincia in ottobre, e i Playoff, che iniziano tra aprile e maggio. Durante la regular season ogni squadra deve affrontare: 4 volte con tutte le altre che compongono la singola division; 4 partite con sei squadre che fanno parte della stessa conference, ma di division differenti; 3 volte con le restanti squadre della conference di cui fa parte; 2 gare con ognuna delle squadre dell’altra conference. In totale la regular Season si compone di 82 partite, molte delle quali si disputano nel corso della settimana; ovviamente ogni settimana le squadre prendono parte a più di una gara, quindi le probabilità che ci sia una partita interessante proprio mentre si è a New York sono elevatissime. Per chi ha la passione per il basket il periodo migliore per seguire una partita di NBA è durante i playoff, quando solo le prime 8 squadre di ogni conference si sfidano per ottenere la vittoria del campionato annuale. Oppure alle Finali: le due squadre vincitrici delle due conference si sfidano al meglio delle 7 partite.

I biglietti

Visto che stiamo parlando di un gran numero di partite non è poi così difficile trovare i biglietti anche mentre si è già negli USA. Se però si desidera prendere parte a partite particolari, ad esempio alle finali di NBA o ai playoff, oppure si decide di andare negli USA per occasioni specifiche, come halloween o il periodo natalizio, allora è decisamente consigliabile acquistare i biglietti in anticipo, direttamente online. Lo stesso vale nel caso in cui si ha una grande passione per il basket e si vuole vedere un match specifico o si teme di non trovare posto al palazzetto. Acquistare i biglietti online dall’Italia non è difficile, basta visitare siti come Hellotickets, specializzato in NBA da più di tre anni, che offre tutte le informazioni in italiano, permettono di pagare in euro e propongono anche un servizio clienti in italiano, perfetto per la soluzione di qualsiasi tipologia di problematica riguardante i biglietti.

Suggerimenti e informazioni utili

Poter assistere ad una partita di NBA è un evento che per un italiano non capita così tante volte nella vita. Si tratta di un’occasione piacevole e coinvolgente, che conviene organizzare con un certo anticipo. Ricordati che è sempre consigliabile arrivare con un certo anticipo, in modo da poter raggiungere il proprio posto senza doversi immettere nella folla scalmanata. Si può anche approfittare dell’occasione per visitare i dintorni dello stadio, così come per fare una passeggiata all’interno, alla ricerca i merchandising quasi impossibile da trovare in Italia. Durante la partita sono sempre presenti venditori che offrono cibo e bevande di vario genere, un vero e proprio must per chi va vedere l’NBA negli USA. Il divertimento poi non sta solo nel gioco vero e proprio; negli Usa approfittano di ogni tempo morto per proporre giochi di vario genere con il pubblico, dall’ormai classica Kiss Cam, al Karaoke o alle lotterie.