george bennett

George Bennett operato: al neozelandese tolte tre costole per la sindrome delle costole fluttuanti

Periodo difficile per George Bennett: il ciclista della Jumbo Visma si è dovuto sottoporre ad un tosto intervento chirurgico. Al neozelandese sono state tolte tre costole per la sindrome delle costole fluttuanti. E’ stato il ciclista stesso a raccontare i motivi del suo intervento e le sensazioni nel post operatorio: “ho fatto una grande operazione un paio di settimane fa e spero che mi aiuti. Ho avuto quel dolore per anni e mi ha fatto stare molto indietro l’anno scorso. Ogni volta che ho avuto la forza, ho avuto un forte dolore al fianco. La chirurgia è una misura drastica ma mi hanno tolto tre costole. Sembra peggio di quanto sia perché ognuna era lunga otto centimetri e fatta di cartilagine. Avevo già fatto un paio di operazioni, alcune esplorazioni con la speranza di risolvere i dolori, ma siamo ottimisti sul fatto che ora l’abbiamo risolto. A volte sono stato ottimista e ho già fatto operazioni ma non hanno funzionato e ora penso di poter tornare in bici in una settimana“, ha raccontato ad AS.

Adoro andare in bicicletta ed è un lavoro facile per me. Non ho difficoltà a trovare passione ma non è piacevole quando hai la sensazione di avere un coltello nello stomaco. Ho parlato con la mia famiglia e la mia ragazza e abbiamo deciso che il mio meglio gli anni erano ancora avanti. Voglio sfruttarli al massimo“, ha aggiunto Bennett, che sui social aveva vluto mettere le cose in chiaro per evitare di essere inondato dalle stesse domande: “per prevenire che tutti si pongano le stesse due domande, ecco le risposte: A) solo un centinaio di grammi B) No, non posso…