sarri
LaPresse

Domani la sfida di Champions League tra Juventus e Atletico Madrid: le parole di Maurizio Sarri in conferenza stampa alla vigilia del match

E’ tutto pronto per la sfida di domani di Champions League tra Juventus e Atletico Madrid. Reduci dalla vittoria contro l’Atalanta, i bianconeri vogliono continuare ad ottenere buoni risultati anche in Europa. Alla vigilia del match, Maurizio Sarri ha parlato con la stampa, raccontando le sue più sincere sensazioni: “non è che per valutare la prestazione della squadra devo leggere quello che scrivono gli altri ma ogni tanto mi imbatto in qualche articolo di grande intelligenza. Una squadra ha certe caratteristiche ma prima passavo per talebano e ora non va bene perchè mi sto adeguando alle caratteristiche dei giocatori… Se continuassi ad ascoltare uscirei matto e invece vado avanti per la mia strada, senza dare peso a quello che viene detto intorno. Vorrei vedere la squadra più continua in un certo tipo di atteggiamento ma bisogna tenere conto delle caratteristiche dei giocatori. Andremo a migliorare sotto tanti punti di vista ma bisogna giocare in base alle caratteristiche dei giocatori, la squadra va accompagnata mettenndoci dentro delle idee. Abbiamo grandi margini di miglioramento, per ora siamo in grado di giocare solo sprazzi di quello che vorremmo fare con continuità“.

Ronaldo
Fabio Ferrari/LaPresse

Non poteva poi mancare una parentesi su Cristiano Ronaldo, che dopo la trasferta di Bergamo potrebbe saltare anche la sfida di domani allo Stadium: “il mio rapporto con i giocatori è buono, se si arrabbiano per una sostituzione fa parte del gioco. Ed è anche positivo, significa che ha ancora forti motivazioni, mi sta benissimo. Cristiano ieri era in gruppo, sembra in crescita, se abbia risolto completamente il problema lo vedremo ma è molto positivo che abbia fatto tutto l’allenamento con i compagni“.

Dobbiamo fare una gara senza tanti calcoli, se pensiamo che siamo già qualificati, siamo morti“, ha affermato ancora sulla partita di domani.

Higuain, Ronaldo e Dybala? Difficile vederli tutti e tre insieme, soprattutto per le loro caratteristiche. Gonzalo è un attaccante puro, Ronaldo è il centravanti più forte del mondo ma parte da sinistra. Dybala non è un trequartista ma un attaccante. Poi ci sono alcune situazioni in cui possono giocare. Abbiamo tre attaccanti forti per due posti ma nessuno dei tre sarà in grado di fare 65 partite, quindi troveranno tutti posto durante l’anno. Dybala gioca a calcio in maniera fantastica come gli altri due quindi non ci sarà nessun problema per la loro alternanza“, ha concluso.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE