Lapresse/Jonathan Moscrop

Nonostante l’aggressione subita, l’amministratore delegato del Catania ha chiesto alla squadra di giocare il match di Coppa contro il Potenza

Il Catania ha fatto marcia indietro, decidendo di giocare il match di Coppa Italia di Serie C contro il Potenza, inizialmente a rischio per la decisione del club di non scendere in campo per via dell’aggressione subita dall’ad Pietro Lo Monaco.

LaPresse/Davide Anastasi

Lo stesso dirigente etneo ha chiesto però ai giocatori di onorare l’impegno, come recita il comunicato della società: ‘Il Calcio Catania rende noto che, nonostante la proprietà intendesse rinunciare alla disputa della gara con il Potenza alla luce del gravissimo episodio di violenza ai danni dell’amministratore delegato Pietro Lo Monaco, aggredito oggi da alcuni ultras catanesi, la squadra scenderà regolarmente in campo al “Viviani” alle ore 15.00. L’amministratore delegato Pietro Lo Monaco, pur profondamente scosso, ritiene infatti che alla violenza sia necessario e doveroso reagire coraggiosamente con lo sport. Al contempo, il Calcio Catania annuncia che nelle prossime ore sarà presentato un esposto alla Procura della Repubblica di Catania, avente ad oggetto i numerosi fatti d’odio e di scellerata istigazione all’odio registrati in questi mesi’.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE