Thiem
AFP/LaPresse

Dominic Thiem dà poca importanza al successo di Matteo Berrettini: il tennista austriaco ammette di aver giocato con il freno a mano tirato

Matteo Berrettini ha battuto Dominic Thiem vincendo il suo primo match alle ATP Finals, nonchè il primo match di un tennista italiano nella storia del Torneo dei Maestri. Un successo prestigioso, arrivato nonostante l’eliminazione già sancita nella gara precedente, ma che non toglie alcun merito al giovane tennista italiano.

Eppure Dominic Thiem ci ha provato a screditare il successo di Berrettini, ammettendo di aver giocato col freno a mano tirato: “un po’ ero stanco per le due precedenti partite e un po’ è dovuto al fatto di essere già qualificato. Quindi ero a corto di adrenalina e di attenzione. Volevo sicuramente vincere ma al tempo stesso nella mia mente sapevo di dover fare attenzione in vista del match di sabato, perché è di gran lunga il più importante sino a qui. Devo preservare il mio corpo dopo una lunga stagione e non sarebbe stato furbo giocare altre tre ore oggi. Nell’ultimo mese e mezzo con Berrettini abbiamo fatto tre grandi incontri. Penso che quello di oggi sia stato il più modesto dei tre. Ne abbiamo disputato uno stupendo a Shanghai, uno a Vienna e uno qui anche se quest’ultimo è stato un po’ condizionato dalla situazione di classifica nel gruppo“.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE