ATP Finals, Berrettini non cerca scuse dopo il ko con Djokovic: “vi chiederete cosa ci facessi in campo, ma…”

Berrettini AFP/LaPresse

Il tennista azzurro ha commentato la sconfitta arrivata all’esordio nelle ATP Finals di Londra contro Djokovic

Niente da fare per Matteo Berrettini all’esordio nelle ATP Finals di Londra, l’azzurro cede nettamente a Novak Djokovic, pagando forse l’emozione di partecipare ad una manifestazione così importante.

Djokovic

AFP/LaPresse

Al termine del match, il tennista italiano non accampa scuse, ammettendo ai microfoni della Gazzetta dello Sport la superiorità del serbo: “Nole ha risposto in maniera incredibile, non avevo mai provato sulla mia pelle una cosa simile. Forse vi chiederete cosa ci facessi io in campo, ma la realtà è che lui ha giocato benissimo e si è mosso altrettanto bene. Era difficile fare un punto, io non credo di aver giocato male ma lui è stato migliore di me in tutto. Ho imparato tanto dalle sconfitte con Nadal e Federer, imparerò anche da questa. Nervoso? Lo ero nel modo giusto, credo. Se entri in campo e non provi niente, vuol dire che qualcosa non funziona. Bisogna accettare la sconfitta e guardare avanti. L’arena è meravigliosa, l’anno scorso ci venni per l’Atp University, un contesto un po’ diverso. L’ambiente è molto bello, mi piace che il pubblico resti nell’oscurità e il campo invece sia molto illuminato, c’era una bellissima atmosfera e ho sentito molti italiani. Sono orgoglioso di essere qui e sarà comunque una meravigliosa esperienza“.

Valuta questo articolo

Rating: 5.0/5. From 1 vote.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE
About Ernesto Branca (31001 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 6 ottobre 1989, è un appasionato di sport. Laureato nel 2015 in Giurisprudenza, scrive per SportFair dal 2015.


FotoGallery