foto Gulberti

Atletica: 24 azzurri in Argentina per i Mondiali di corsa in Montagna

Conto alla rovescia per i Campionati Mondiali di corsa in montagna in Argentina, a Villa La Angostura, con 24 azzurri in gara e un doppio appuntamento: venerdì 15 novembre nella versione classica, che stavolta prevede il format di salita e discesa, mentre sabato 16 novembre in Patagonia sarà il turno delle lunghe distanze. Un’edizione storica della rassegna iridata, ricca di novità: è la prima volta che si disputano nello stesso weekend i due eventi, finora mai in Sudamerica e mai così avanti nella stagione. L’Italia punta ancora al podio con la squadra senior maschile dopo l’argento degli ultimi tre anni, guidata dal trentino Cesare Maestri, campione tricolore in carica, e dal valdostano Xavier Chevrier, rientrato in estate con l’entusiasmante bronzo agli Europei di Zermatt dove invece ha conquistato il titolo la formazione femminile, grazie a una splendida prova corale, che qui si presenta ulteriormente rinnovata. Da seguire a livello giovanile soprattutto la trentina Angela Mattevi, oro e argento continentale juniores nel biennio, ma anche vicecampionessa mondiale under 20 con il team che nel 2019 ha vinto l’Europeo. Poi le lunghe distanze, sui sentieri della K42 Adventure Marathon, per continuare la striscia vincente: infatti gli azzurri da quattro edizioni sono i padroni del titolo maschile individuale. In gara il campione mondiale in carica, il bresciano Alessandro Rambaldini che aveva trionfato anche nel 2016, e quello di due anni fa, il comasco Francesco Puppi. Al femminile di nuovo annunciata la veneziana Silvia Rampazzo, bronzo iridato nella passata stagione e oro nel 2017. Rispetto alle convocazioni mancherà all’appello Barbara Bani, rimasta in Italia a causa di un infortunio.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE