Barty
AFP/LaPresse

Una battaglia durata quasi due ore e mezza a Pechino, con la numero uno al mondo che si impone in tre set con il risultato di 6-2, 3-6, 7-6

Ashleigh Barty centra la finale del “China Open“, torneo Wta Premier Mandatory dotato di un montepremi di 8.285.274 dollari che si disputa sui campi in cemento di Pechino, in Cina. La numero uno del mondo vince una faticosa battaglia con Kiki Bertens, imponendosi solo al terzo set con il risultato di 6-3, 3-6, 7-6 dopo due ore e ventidue minuti di gioco. Un botta e risposta tremendo, che premia alla fine l’australiana, che stacca così il pass per l’ultimo atto del torneo cinese, dove affronterà la vincente della sfida tra Wozniacki e Osaka.