max verstappen
photo4/Lapresse

La FIA ha deciso di punire Max Verstappen per non aver rallentato in regime di doppia bandiera gialla dopo l’incidente di Bottas: il pilota Red Bull ha ricevuto 3 posizioni di penalità in griglia

Nessun accenno di investigazione durante la gara ma, a motori spenti e con ‘colpevole’ ritardo, la FIA ha deciso di porre Max Verstappen ‘under investigation’, prendendo in esame il suo comportamento in merito alle fasi finali delle qualifiche del Gp del Messico. Il pilota olandese, pur avendo visto la doppia bandiera gialla esposta in seguito all’incidente di Bottas, non ha rallentato (a differenza di tutti gli altri piloti) confermando il giro più veloce sulla pista e dunque la pole position.

L’episodio, alquanto cinico e poco rispettoso per la salute di un collega, è stato oggetto di aspre polemiche nel post gara. La Federazione Automobilistica Internazionale ha convocato il pilota della Red Bull comunicandogli 3 posizioni di penalità in griglia e due punti in meno sulla patente.