Pallavolo – Serie A2 Femminile: vittoria in trasferta per il Club Italia Crai, le azzurre stendono 3-2 Cutrofiano

Grande prestazione delle ragazze di coach Bellano, che si impongono al quinto set grazie ad un’importante rimonta

Il Club Italia CRAI conquista una nuova vittoria in trasferta. Finisce 2-3 (21-25, 25-20, 25-21, 27-29, 14-16) a favore delle azzurrine la sfida con Cuore di Mamma Cutrofiano, disputata in occasione della terza giornata di andata del Campionato di Serie A2 femminile.
Per l’avvio del match il tecnico federale Massimo Bellano sceglie la diagonale Pelloia-Frosini, Nwakalor e Graziani al centro, Populini e Omoruyi martelli e il libero Panetoni.
Dall’altra parte della rete coach Antonio Carratù si affida al sestetto composto da Vanni, Valli, Provaroni, Cogliandro, Avenia, Baggi e al libero Barbagallo. Vinto il primo set le giovani atlete del Club Italia CRAI cedono al buon gioco delle avversarie nella seconda e nella terza frazione. Combattutissimo il quarto set che ha visto la formazione federale portarsi in vantaggio per poi lasciare spazio alla rimonta avversaria. Le giovani ospiti sono state quindi brave a sfruttare gli errori delle padrone di casa e a portare la gara al tie break. Prova di carattere del Club Italia CRAI anche nella quinta frazione: le azzurrine sono riuscite a conquistare la vittoria ai vantaggi al termine di una gara intensa.
CRONACA – Parte con il piede giusto il Club Italia CRAI che si porta subito in vantaggio (2-5). Pronta la reazione delle padrone di casa che ristabiliscono la parità (5-5) e la gara procede in equilibrio (7-7). Populini e Frosini firmano il nuovo allungo delle azzurrine (7-9). Le ragazze della Cuore di Mamma riagguantano la parità (12-12) ma il buon gioco azzurrino vale alla formazione federale un nuovo allungo (12-15) che induce coach Carratù al time out. Lo stop al gioco sortisce l’effetto desiderato: Cutrofiano piazza un break di 3 punti che riporta la situazione in equilibrio (15-15) e sorpassa (17-16). Il time out chiamato dal tecnico Bellano ridà slancio alla manovra azzurrina: Populini e compagne trovano l’allungo decisivo e possono agevolmente chiudere a proprio fa vore il primo set (21-25).
E’ l’equilibrio a caratterizzare per un lungo tratto la seconda frazione di gioco (7-7). Sono le azzurrine a trovare il primo +2 del set (7-9) ma Cutrofiano risponde, ristabilisce la parità (9-9) e sorpassa a sua volta spingendosi sul +3 (15-12). Le padrone di casa mettono in difficoltà le giovani ospiti e allungano ulteriormente (20-14). Coach Bellano sostituisce la diagonale Pelloia-Frosini con quella Monza-Ituma e il libero Panetoni con Sormani. Con carattere le azzurrine reagiscono al momento di difficoltà e accorciano le distanze (22-19). E’ però Cutrofiano a trovare l’affondo decisivo per chiudere e pareggiare il conto set (25-20). E’ il Club Italia a rompere l’equilibrio (4-4) che caratterizza l’avvio della quarta frazione: le azzurrine spingono sull’acceleratore, si portano sul +4 (6-10) e mantengono le avversarie a distanza (11-15). Qualche errore di troppo da parte delle giovani della formazione federale permette alle avversarie di ritrovare il ritmo e pareggiare i conti (19-19). Cutrofiano continua a macinare punti e può chiudere il set (25-21) portandosi in vantaggio sul 2-1.
Come in avvio nel set precedente Bellano sceglie Monza al palleggio al posto di Pelloia e conferma Kone subentrata, nel corso della terza frazione, a Graziani. La gara riparte con le due formazioni che per un lungo tratto si equivalgono in campo (9-9). Una buona difesa di Panetoni permette la ricostruzione di un’efficace manovra delle azzurrine che, con Omoruyi a segno, possono tentare il primo allungo (10-12). Il time out chiamato dal tecnico Carratù sull’11-14 sortisce l’effetto sperato e Cutrofiano trova un break importante (15-14). Bellano ferma il gioco e le ragazze del Club Italia si rimettono in marcia (16-17) e possono riportarsi sul +2 (18-20). Il time out di Carratù rimette ordine al gioco di Cutrofiano (20-20) e il finale si fa incandescente (22-22). Le azzurrine annullano il primo set point delle padrone di casa e si va ai vantaggi (24-24). L’infinito ed emozionante batti e ribatti finale premia le azzurrine che portano la gara al tie break (27-29).
In avvio del 5° set il Club Italia CRAI subisce il gioco avversario (3-1) ma ritrova subito la concentrazione e pareggia i conti (3-3). Il nuovo allungo avversario (6-3) è fermato dal time out chiamato da Bellano (6-4). Il cambio campo arriva sul +3 per Cutrofiano (8-5). Un punto di Kone e un ace di Monza permettono alle azzurrine di accorciare ancora (8-7). La formazione di casa tenta un nuovo allungo (10-7) che induce coach Bellano ad un nuovo stop al gioco.  Il Club Italia rimette la partita in parità (10-10) ed è Carratù a provare a ridare lo slancio alla propria squadra chiamando il time out. Al rientro in campo Cutrofiano prova ad allungare (12-10) ma è pronta la reazione azzurrina (12-12). Si procede punto a punto (14-14) e si va nuovamente ai vantaggi. Prova di carat tere delle ragazze della formazione federale che riescono a mantenere i nervi saldi e a chiudere set e partita (14-16).
MASSIMO BELLANO: “è bello allenare un gruppo così giovane, anche se stasera mi sono arrabbiato un po’ di volte perché abbiamo regalato delle situazioni e dei punti in momenti in cui abbiamo avuto poco coraggio. In alcuni frangenti abbiamo avuto paura di sfidare i nostri difetti, mentre per noi deve essere normale andare oltre quello che sappiamo fare e cercare di alzare sempre un po’ l’asticella. Questa sera lo abbiamo però fatto bene nei momenti decisivi perché siamo stati attaccati al quarto e al quinto set con grande bravura, stando praticamente sempre in svantaggio. Questa è sicuramente la parte positiva della serata. Giocare in palazzetti come questo è molto bello perché abbiamo trovato un pubblico corretto ed estremamente caloroso. Quella che si è respirata anche quando Cutrofiano stava perdendo è stata un’atmosfera davvero bella. Credo che allenare qui e giocare qui sia davvero bello perché quando c’è questo calore vale la pena spendere delle energie”.
CUORE DI MAMMA CUTROFIANO-CLUB ITALIA CRAI 2-3 (21-25, 25-20, 25-21, 27-29, 14-16)
CUORE DI MAMMA CUTROFIANO: Vanni 8, Valli 16, Provaroni 16, Cogliandro 13, Avenia 2, Baggi 11; Barbagallo (L), Negro, Trabucco. Ne: Tarantino, Tommasin, Kajalina, Antignano, Bertone (L). All. Carratù.
CLUB ITALIA CRAI: Pelloia, Populini 7, Graziani 5, Frosini 23, Omoruyi 18, Nwakalor 14; Panetoni (L), Bassi, Sormani (L), Monza 3, Gardini. Kone 9, Ituma. Ne: Marconato. All. Bellano.
ARBITRI: Marco Colucci e Luigi Pasciari.
DURATA SET: 25’, 25’, 26’, 35’, 19’.
CUORE DI MAMMA CUTROFIANO: 6 a, 8 bs, 11 mv, 32 et.
CLUB ITALIA CRAI: 5 a, 19 bs, 6 mv, 46 et.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE
About Ernesto Branca (30825 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 6 ottobre 1989, è un appasionato di sport. Laureato nel 2015 in Giurisprudenza, scrive per SportFair dal 2015.


FotoGallery