AFP/LaPresse

Sconto fra i funzionari di Tokyo e il CIO: il governatore della capitale giapponese insiste che la maratona delle Olimpiadi 2020 non venga spostata a Sapporo

Come rappresentante della città ospitante e del popolo di Tokyo, è mio desiderio che la maratona si svolga nella capitale“, si è espresso con decisione e fermezza Yuriko Koike, governatore di Tokyo, in merito all’eventualità di spostare la maratona delle Olimpiadi 2020 dalla capitale alla città di Sapporo. Negli ultimi giorni l’argomento è diventato particolarmente delicato al punto tale da generare frizioni tra i funzionari di Tokyo e il CIO. Il motivo sarebbero le alte temperature che Tokyo raggiunge in piena estate, circa 40 gradi, che metterebbero a dura prova anche la salute degli atleti. Dalla capitale però sembrano inamovibili.