Nizza
Lapresse

Il giovane attaccante aveva rubato il prezioso oggetto al compagno negli spogliatoi, un gesto che la società francese non gli ha perdonato

E’ finita l’avventura di Lamine Diaby-Fadiga con la maglia del Nizza, la società francese infatti ha deciso di licenziare il giovane attaccante per aver rubato un orologio da 70 mila euro a Kasper Dolberg. A rivelare la decisione del club è stato questa mattina l’Equipe, che ha reso noto come sia stata la polizia a svelare l’identità del ladro in seguito ad un’indagine partita dopo la denuncia del giocatore danese.

Il gioiello della cantera del Nizza però non è stato perdonato, venendo licenziato nonostante le scuse e la restituzione del prezioso oggetto. La sua carriera però è tutt’altro che terminata, dal momento che dovrebbe firmare a breve da svincolato con il Paris FC, club che milita in Ligue 2.