D'Angelo Russell

D’Angelo Russell perde la testa durante la sfida fra OKC e Warriors: il playmaker di Golden State va a muso duro contro l’arbitro e viene espulso

Seconda sconfitta in due gare per i Golden State Warriors. Dopo il duro ko contro i Clippers, Curry e compagni sono stati battuti di 28 punti dagli Oklahoma City Thunder (120-92). Nervi a fior di pelle durante il match per D’Angelo Russell che è andato a muso duro contro un arbitro dopo un fallo non chiamato. Il neo playmaker degli Warriors si è prima beccato un tecnico, seguito da un secondo e l’espulsione diretta per aver continuato a protestare con veemenza.