NBA – Baron Davis e il ‘lato oscuro’ di Los Angeles: “ho addomesticato i miei demoni. Do voce al volto della città che nessuno conosce”

Credits: Instagram @Iambarondavis

Baron Davis si racconta sul palco del Festiva dello Sport: l’ex playmaker americano parla del ‘lato oscuro’ di Los Angeles

Spazio ad un grande nome del basket NBA sul palco del Festival dello Sport di Trento: applausi ed emozione per l’arrivo di Baron Davis. L’ex playmaker americano ha raccontato diversi episodi della sua carriera, elogiando i suoi Warriors e scherzando sulle cene al ristorante italiano con Marco Belinelli. Il ‘Barone’ si è anche soffermato su aspetti un po’ più cupi.

Baron Davis ha voluto sottolineare il suo impegno, attraverso la sua passione per il cinema, nel raccontare le realtà meno patinata di una grande metropoli come Los Angeles, spesso vissute anche in prima persona: “quello che succedeva fuori dal campo, con un proprietario come Sterling e il management che avevamo, rendeva molto difficile divertirsi in campo. E’ lì che ho cominciato a cercare di capire come distrarmi per poi poter scendere in campo con la testa libera. E ho iniziato a tuffarmi nel mondo di tv, film, produzione, anche coinvolgendo altri giocatori. Come faccio oggi con la mia agenzia che aiuta i miei colleghi a fare un percorso simile. […] E’ il mio lato che nessuno conosce, quello che c’è dietro le mie schiacciate e l’intensità che mettevo in campo: anche io ho i miei demoni che ho provato ad addomesticare. E ho provato a dar voce al mondo meno patinato di Los Angeles, perché potessero raccontare la loro storia”.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE
About Mirko Spadaro (17923 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 9 agosto 1993 è un esperto di basket e calcio, ama tutti gli sport a 360 gradi. Scrive su SportFair dal 2016


FotoGallery