valentino rossi
Alessandro La Rocca /LaPresse

Il pilota della Yamaha, stanco dei cattivi risultati ottenuti in pista, avrebbe in mente di dare il benservito a Silvano Galbusera per affidarsi ad un altro capotecnico

Valentino Rossi si prepara a compiere una scelta sorprendente in vista del 2020, per quello che potrebbe essere l’ultimo anno del Dottore in MotoGp.

Galbusera Valentino Rossi
LaPresse/Alessandro La Rocca

Visti gli scarsi risultati ottenuti negli ultimi anni, il pilota della Yamaha avrebbe in mente di dare il benservito a Silvano Galbusera, cambiando così capotecnico dopo cinque anni. L’ultimo avvicendamento infatti risale al 2014, quando il pesarese concluse la sua partnership con Jeremy Burgess per affidarsi proprio a Galbusera che, adesso, potrebbe essere a sua volta sostituito. Secondo quanto riferisce il quotidiano spagnolo AS, il prescelto per prenderne il posto sarebbe David Munoz Torras, che lo scorso anno ha vinto il titolo della Moto2 insieme a Pecco Bagnaia e quest’anno affianca Nicolò Bulega nello Sky Racing Team VR46. Un uomo dunque già interno alla propria squadra, una mossa già compiuta dal Dottore per scegliere il suo nuovo coach, cioè Idalio Gavira che ha preso il posto di Luca Cadalora. In passato Munoz è stato anche mentore di Maverick Viñales, diventato poi primo rivale di Valentino Rossi in Yamaha.