Vinales
AFP/LaPresse

Il pilota spagnolo ha attaccato duramente la Yamaha per i problemi avuti oggi in gara in Thailandia, chiedendo di imparare dal SIC Petronas

Un terzo posto che soddisfa fino ad un certo punto Maverick Viñales, costretto a chiudere il Gran Premio della Thailandia alle spalle di Marc Marquez e Fabio Quartararo.

Vinales
AFP/LaPresse

Una prestazione condizionata dalla scarsa trazione avuta in gara dallo spagnolo, che ha puntato il dito contro la Yamaha ai microfoni di Sky Sport MotoGp: “a metà gara ho provato a spingere ma avevo problemi di trazione, facevo tanta fatica col grip posteriore soprattutto nel primo punto di gas. Il team deve lavorare di più, la Yamaha di Quartararo avevano un set-up migliore di noi e dobbiamo imparare da loro. Penso che Fabio avesse una trazione migliore di noi, però comunque ho provato ad adattarmi a quello che avevo ed è andata bene. Mi è piaciuto stare lì davanti, ma possiamo fare ancora di più. Avevo un feeling molto buono con la gomma davanti, ma quando davo gas la moto non andava. A volte capita, dobbiamo imparare in vista della prossima gara. Ogni week-end siamo lì, quindi sono contento che continuano a lottare per il podio. Tutti in Yamaha possiamo vedere i dati di tutti, competiamo per essere la prima Yamaha e dobbiamo capire cosa hanno fatto i Petronas per migliorare. Loro hanno lavorato meglio di noi in questo week-end“.

Vinales si è poi complimentato con Marquez ai microfoni di Motorsport: “quest’anno ha dominato più che mai, bisogna lottare, essere forti e migliorare la moto per poterlo fronteggiare. Voglio fare i complimenti a Marc e a tutto il team Honda”.