danilo petrucci
Alessandro La Rocca /LaPresse

Il ternano ha commentato con un filo di amarezza il nono posto ottenuto nel Gran Premio della Thailandia

Danilo Petrucci ha chiuso al nono posto il Gran Premio della Thailandia, nonostante partisse dalla seconda fila sulla griglia di partenza. Il pilota umbro ha iniziato fin da subito a girare con gli stessi tempi del gruppo in lotta per la sesta posizione, ma non è riuscito a recuperare il gap da Rossi, che lo precedeva, ed ha tagliato il traguardo in nona piazza.

AFP/LaPresse

Senza dubbio oggi ho fatto un piccolo passo avanti rispetto alle mie ultime gare – le parole di Petrucci al sito ufficiale Ducatima ci manca ancora qualcosa per tornare a lottare per le prime cinque posizioni. Era il mio obiettivo anche in questa gara ma purtroppo nei primi giri non sono riuscito ad essere abbastanza veloce e dopo, anche se avevo un buon passo, ero ormai troppo lontano dal gruppo dei piloti che mi precedevano. Alla fine abbiamo portato a casa un po’ di punti ma non era questo il risultato che volevo: a Motegi fra quindici giorni la mia situazione dovrà cambiare”.

Ai microfoni di Motorsport Petrucci ha aggiunto: “mi auguro di tornare più vicino agli altri, speravo già di esserlo qua, perché come passo ci sono stato e ho preso cinque secondi negli ultimi 18 giri da Dovi, mentre non ho ancora capito perché ne ho presi cinque nei primi cinque giri. Partenza? Sicuramente non siamo riusciti a capire perché ero quarto all’uscita della prima curva e poi mi sono ritrovato ottavo alla fine del rettilineo. Ho sofferto nei primi giri sia per la mancanza di grip che per la carenza di velocità della moto. Poi ho preso un certo passo, ma ero troppo staccato per rientrare su Valentino. Ci contavo, ma mi è saltata una marcia, per cui ho fatto un errore e si è di nuovo allontanato. Peccato…”.