Meregalli motoGp Yamaha

Il Team Director della Yamaha ha rivelato come sarà Folger il collaudatore della prossima stagione, soffermandosi poi sui problemi del Dottore

Il nome di Johann Zarco è stato tra i più chiacchierati nelle scorse settimane, il francese si è liberato dalla KTM e correrà le ultime tre gare con la Honda LCR, sostituendo Nakagami a partire da Phillip Island.

Zarco
AFP/LaPresse

Il futuro del transalpino non sarà comunque alla Yamaha, come ammesso da Maio Meregalli ai microfoni di Sky Sport MotoGp: “quando Zarco ci aveva dato la sua disponibilità, aveva al tempo stesso detto come la sua prima opzione fosse quella di correre. Ha avuto questa disponibilità con la Honda LCR ed è giusto che se la prenda. Era nostra intenzione decidere qui a Motegi sul test team del prossimo anno, la nostra seconda opzione è quella di continuare con Folger e credo che andremo in questa direzione. Abbiamo investito su di lui quest’anno, lo abbiamo indirizzato verso la strada test rider e ultimamente mi ha detto che entrato nell’ottica del collaudatore. Probabilmente continueremo con lui. Cercheremo di provare in qualche pista europea prima del prossimo anno, condivideremo i test con Ducati come quest’anno. Ci hanno permesso di condividere Mugello e Misano con loro e questa sarà nostra intenzione anche in vista del 2020. Vorremo fare anche delle wild card, il test team sta diventando importante e quindi stiamo valutando anche questa possibilità. Per quanto riguarda il Gran Premio del Giappone, non posso entrare nel dettaglio su ciò che proveremo domenica, stiamo provando a capire i motivi del decadimento della gomma posteriore di Valentino Rossi“.